Tu sei qui

Fondo nazionale per l’efficienza energetica: pubblicato in Gazzetta il decreto attuativo

Copertina: 
Data: 
Venerdì, 9 Marzo, 2018

Fondo nazionale per l’efficienza energetica: pubblicato in Gazzetta il decreto attuativo

Per l’avvio della fase operativa, si potrà contare su 150 milioni di euro già resi disponibili dal Mise, che destinerà anche un ulteriore introito annuale di circa 35 milioni nel triennio 2018-2020
Entra in vigore oggi 7 marzo 2018 il decreto 22 dicembre 2017 recante “Modalità di funzionamento del Fondo nazionale per l'efficienza energetica”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.54 del 6 marzo 2018.

Firmato dal Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda e dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, con il concerto del Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, il decreto ha ottenuto il 26 ottobre 2017 il via libera della Conferenza Unificata.
Il provvedimento individua le priorità, i criteri, le condizioni e le modalità di funzionamento, di gestione e di intervento del Fondo nazionale per l'efficienza energetica, istituito presso il Ministero dello sviluppo economico dall'art. 15, comma 1, del decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102, nonche' l'articolazione per sezioni del Fondo e le relative prime dotazioni.
Il Fondo e' finalizzato a favorire, sulla base di obiettivi e priorita' stabiliti dal decreto e dai successivi aggiornamenti, il finanziamento di interventi necessari per il raggiungimento degli obiettivi nazionali di efficienza energetica.
Il decreto favorisce il finanziamento di interventi di efficienza energetica realizzati dalle imprese e dalla Pubblica Amministrazione su edifici, impianti di teleriscaldamento e processi produttivi.

GARANZIE E FINANZIAMENTI A TASSO AGEVOLATO. Il Fondo, che sarà gestito da Invitalia, ha natura rotativa e offrirà garanzie e finanziamenti a tasso agevolato promuovendo il coinvolgimento di istituti finanziari e investitori privati, sulla base di un’adeguata condivisione dei rischi.
Per l’avvio della fase operativa, si potrà contare su 150 milioni di euro già resi disponibili dal Ministero dello Sviluppo economico, che destinerà anche un ulteriore introito annuale di circa 35 milioni di euro nel triennio 2018-2020.
Il Fondo sarà, inoltre, alimentato con le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Ambiente.
Questo ulteriore strumento si inserisce tra le misure per l’efficienza energetica che l'Italia ha adottato allo scopo di conseguire gli obiettivi di risparmio energetico indicati nella Strategia Energetica Nazionale. Il Fondo, a seguito dell’entrata in vigore della Legge di stabilità 2018, sarà ampliato con una specifica sezione dedicata all’ecoprestito, a sostegno e potenziamento anche dell’efficacia dell’ecobonus.

MECCANISMO OPERATIVO ENTRO 60 GIORNI. Il meccanismo sarà operativo entro 60 giorni dall’entrata in vigore con la pubblicazione delle regole applicative per la presentazione delle domande.

Fonte casaeclima.com


News Block

CI SIAMO!! NUOVA REALIZZAZIONE A RIOLO TERME

Uno sguardo alle colline verdi e dorate che si inerpicano verso il cielo azzurro...

IL DOVERE DI COSTRUIRE IN SICUREZZA

Il nostro territorio è sempre stato soggetto ad eventi sismici di diverse entità, ne sono un triste ricordo i recenti eventi avvenuti in diverse regioni Italiane.

CasaWood in trasferta

Lo staff di CasaWood è stata nel quartier generale Haas a Falkeberg, provincia della Bavaria....

CasaWood.it è online!

Siamo felicissimi di presentarvi www.casawood.it, la nostra casa digitale. Questa purtroppo non potevamo costruirla in legno...